martedì 31 gennaio 2012

Valori non negoziabili

Certo che i rutelliani devono averne tanti di milioni se non si sono accorti che dalla borsa mancavano 13 milioni.
Oppure sono tonti, quindi inadatti a gestire alcunché.
Questo, ovviamente, nelle migliori delle ipotesi.

lunedì 30 gennaio 2012

Ofelia

Da queste parti l'incidenza di suicidi è quasi doppia rispetto al resto della penisola, quasi ogni famiglia può raccontare dello zio/cognato/... che s'è tacasù o della prozia/cugina/... che s'è trada in del lac. Con questa differenza di genere nella scelta del metodo.
E a me colpisce sempre molto il metodo, quasi mi desse la misura della disperazione.
La disperazione dell'Ofelia odierna, che pare si sia buttata dal traghetto nell'acqua scura, sopravanza le mie scale empatiche.

sabato 28 gennaio 2012

Mamma, figlio, amico del figlio

- Ma com'è che sei tornato questo fine settimana che è previsto brutto tempo?
- Voglio vedere la neve.
- E lui? Magari avrebbe preferito il sole.
- Lui non ha mai visto un lago ghiacciato.

Coppie di fatto

Lui è infermiere, a occhio tra i 30 e i 40 mila euro lordi l'anno, lei è OSS part-time, a occhio 20 mila euro lordi l'anno, hanno tre figli e vivono insieme, ma lui ha conservato la residenza presso i genitori. Risultato? Lei figura sola con tre figli a carico, monoreddito. Detrazioni, assegni famigliari e facilitazioni all'asilo conseguenti.
Sposarsi non conviene, no.
E il problema sarebbero le coppie di fatto omosessuali? Il problema sarebbe il matrimonio omosessuale?
Allo Stato non deve interessare chi si sposa con chi, deve fare il notaio e basta.
E, possibilmente, non farsi fregare dai furbetti che non si sposano per avere benefici indebiti.
Se poi la Chiesa non vuole sposare coppie dello stesso sesso con il suo rito, liberissima di farlo. Non può pretendere, però, che gli interessi dello Stato coincidano con quelli della Chiesa. Semplice, no?

venerdì 27 gennaio 2012

Mi appunto il definitivo post di Malvino.

giovedì 26 gennaio 2012

Cibo

I grandi vecchi non hanno molti interessi, quasi volessero ritirarsi piano piano dalla vita e, sinché stanno bene, il cibo è un argomento centrale. Quindi, da noi, non si risparmia in qualità della materia prima e in cura della preparazione. La regolazione della quantità è libera, tranne eventuali diete decise dal medico.
Io sono pagata per far funzionare tutto al meglio evitando sprechi.
Già, sprechi. L'ASL non permette il riciclo degli avanzi, quindi l'unica misura sensata è raccogliere il giorno prima le opzioni del menù. Ovviamente, quando si cucinano molti pasti, ci deve essere una piccola percentuale di ridondanza per non dover dire a un nostro vecchietto che vuole il bis: mi spiace è finito.
Va da sé che ogni giorno qualche pasto finisce in spazzatura e a me ruga e tantissimo: sono stata educata che non si butta nulla.
Qualche mese fa ho lasciato cadere, parlando con il sindaco e con l'assistente sociale, la disponibilità a offrire gratuitamente i pasti in sovrappiù a casi da loro segnalati.
Ero poco convinta, è un paese piccolo e ricco.
Eppure oggi l'assistente sociale mi ha parlato di una coppia, lui in pensione da poco, lei cinquantanove anni (quindi dovrà attendere molto prima di avere la sua pensione) e disoccupata: da lunedì passeranno a ritirare il di più.

mercoledì 25 gennaio 2012

Acqua

Stare sul traghetto mi piace molto: scivolare sull'acqua, senza strappi al motore.
Io e la luna turcomanna, un flusso ininterrotto di coscienza.
Cosa c'è che non va?
È che mi mancano le parole.
Sarà perché non scrivo quotidianamente, e non scrivere mi fa male quanto non leggere.
Ecco.

sabato 21 gennaio 2012

Risultante deludente




Posto che il vettore verde sia la manovra "Cresci Italia", quindi la risultante, il vettore rosso le scelte del Governo Monti e il vettore blu le scelte del Parlamento (quest'ultimo a sua volta risultante delle scelte delle varie componenti e rappresentanze), a me piacerebbe sapere l'entità della forza e la direzione dei due vettori a e b perché in questo confuso gioco delle parti non si capisce quanto imputare all'uno e quanto all'altro.

venerdì 20 gennaio 2012

giovedì 19 gennaio 2012

Giustizia retributiva

Me li immagino i domiciliari di Schettino dopo che la moglie avrà letto delle gentili ospiti del marito.

mercoledì 18 gennaio 2012

Monti a Radio Vaticana

Caduta di stile del nostro Presidente del Consiglio in un'intervista a Radio Vaticana:

"Ma un controllo fiscale troppo duro sui comportamenti degli italiani non potrebbe diffondere paura tra chi le tasse le paga, senza toccare la piaga dell'evasione fiscale? "Credo di no - è la risposta del capo del governo -. E' un'azione che non è certo ispirata a mire di vessazione o di accanimento. Non bisogna avere nessuna paura, ma la certezza che chi non rispetta la legge non resterà nell'ombra: chi oggi evade pensa di trarne vantaggio, sicuramente reca danno ai concittadini e offre ai propri figli - in definitiva - un pane avvelenato; consegnerà loro, forse, alla fine della propria vita qualche euro di più, ma li renderà cittadini di un Paese non vivibile".

Suvvia, Presidente, non si parla di corda in casa dell'impiccato.

È l'ora in cui gli ospiti vanno a cena e io chiudo il mio ufficio, prima di spegnere il pc do sempre un'occhiata alle news: la mia attenzione viene calamitata dal video.
Mentre lo sto guardando entra nel mio ufficio il nostro ospite più giovane per salutarmi:
Che faccia seria!
Mi ritrovo a sorridergli con le lacrime agli occhi. Forse lacrime di rabbia.

lunedì 16 gennaio 2012

Fuori

Fuori c'è un freddo stizzito, lucido e piatto, sembra vuoto. Spero che la gardenia non soffra troppo. E neppure i giacinti che, improvvidi,  hanno già iniziato a uscire.

venerdì 13 gennaio 2012

Dio t'assista

Eh, caro Monti, pensa, solo un apostrofo e cambia tutto.
Se fossi in te, domattina, manderei tutte le auto blu, che sono anche più eleganti delle bianche, nelle stazioni e agli aeroporti delle città dove sono dislocate. Sono 72.000, no?
E poi vediamo se con o senza apostrofo.

Mehr Licht!

Dell'inverno soffro la mancanza di luce, le giornate brevi, l'uscire dal lavoro a buio pesto, la sensazione di giornata finita.
Da tre giorni, mentre aspetto che il cancello elettrico si apra, posso ammirare la silhouette delle montagne nel crepuscolo - inoltrato, certo -, ma finalmente le montagne nere si distinguono dal cielo nero.

giovedì 12 gennaio 2012

309

A volte basta poco per raddrizzare una giornata infelice. Per esempio, a me stasera basterebbero queste per continuare a leggere le news.

lunedì 9 gennaio 2012

Selene

Avrei voluto una chaise longue, una coperta di pelliccia sintetica, un posacenere, una bottiglia di Chablis - anche petit va bene -, sul ponte più alto del traghetto, e poi sarei rimasta lì per tutta la notte, avanti e indietro, indietro e avanti. Anche un cavalletto, ché le foto mi sono venute mosse.

domenica 8 gennaio 2012

Frustrazioni

Va bene, lo ammetto, lo dichiaro pubblicamente: sulla questione "Il giardino degli angeli" sono in difficoltà. In grave difficoltà.
Mi spiego: di fronte a chi, sino a pochi decenni fa, faceva seppellire i bambini nati e non battezzati fuori dalle mura del cimitero, cioè fuori dal consesso umano a loro pensiero, e ora mi straccia le palle con lo status di persona del DNA, a me non vengono argomenti, seppure ce ne sarebbero molti. A me vengono solo insulti. E la mia grave difficoltà è che non conosco insulti abbastanza coloriti ed espressivi del mio sentimento.

venerdì 6 gennaio 2012

Ricorda con rabbia

Questo post di Lucas mi ha ricordato quando tornavo dal liceo e, mentre mangiavo da sola, ascoltavo Alto gradimento.
Tra i miei sketches preferiti c'era la Commedia in 30''.
Una su tutte:
X "Metteremo una stella cometa sulle pale del ventilatore"
Y "Ma non si metterà inopinatamente a girare?"
X "No, no, l'abbiamo fatto aggiustare"
Quando lo raccogliemmo la sua testa sorrideva ancora.

Ma torniamo a Calderoli, ovvero "Poveri orsacchiotti"
X "Ci sono alla fine nel fango, mi ci sto rotolando"
Y "Ci sono delle cattive trappole d'acciaio sparse da per tutto, che aspettano gli animaletti un po' matti, un pochino satanici e timidissimi, come te. Non è vero? Poveri scoiattoli! "
X "Poveri orsacchiotti! Oh, poveri, poveri orsacchiotti!".


L'obiezione alla mia associazione mnestica, che con la carne d'orso non ci si fanno salami, è assolutamente irrilevante. :)

P.S. Il vero dialogo in "Ricorda con rabbia" di Osborne è il seguente:

Allison: "Il mio unico desiderio era morire. Non sapevo che fosse così. Ho sofferto terribilmente e non riuscivo a pensare ad altro. E pensavo…
Se solo, se solo potesse vedermi ora, così stupida, così brutta e ridicola! E’ questo che lui desiderava che io provassi.
E’ questo che lui voleva; adesso ne godrebbe! Sono in mezzo alle fiamme, mi sento bruciare e tutto quello che chiedo è di morire.
Non vedi? Ci sono, alla fine, nel fango! Mi ci sto rotolando, ci striscio dentro! Oh Dio…
Jimmy: "No... ti prego... non posso vederti... Tutto è finito. Tutto è finito adesso. Ti prego... Io... io... basta adesso...
Staremo insieme nella nostra tana di orsi e scoiattoli, e vivremo di miele e di noci... tante, tante noci!
E ci canteremo delle canzoncine che parlano di noi, delle tane calde e del confortevole cavo dell'albero...
e ce ne staremo sdraiati al sole.
E tu con questi grandi occhi starai attenta alla mia pelliccia e mi aiuterai a tenere le unghie in ordine,
perché io sono un orsaccio un po' malandato e disordinato,
e io starò attento che questa lucida e meravigliosa coda sia sempre ben lustra, perché tu sei un bellissimo scoiattolo,
anche se non sei troppo intelligente, e così dobbiamo stare attenti.
Ci sono delle cattive trappole d'acciaio sparse da per tutto, che aspettano gli animaletti un po' matti,
un pochino satanici e timidissimi, come te. Non è vero? Poveri scoiattoli! ".
Allison: "Poveri orsacchiotti! Oh, poveri, poveri orsacchiotti!".
sipario

giovedì 5 gennaio 2012

Segnalo lo splendido lavoro dell'amico Vincenzo (detto anche figoatrepiani).
Caldeggio la rotazione in tutte le direzioni, segnatamente verso il soffitto.
Stephen Hawking ha certamente fatto una battuta, diversamente ci sarebbe da chiedersi di quale tipo di intelligenza sia fornito.

martedì 3 gennaio 2012

Revisionismi

Lui ha sostituito, nel testo di Imagine di Lennon, la frase and no religion too con la frase and all religion is true.
Povero piccolo bambinetto: non riesce a reggere che il mondo non la pensi come lui, o almeno non tutto, e quindi cambia il mondo.
Su, torna a giocare, e se ti rimane tempo anche a studiare canto, ché sei una schiappa anche in questo.

domenica 1 gennaio 2012

Don Verzè

Fossi portata a leggere gli accadimenti in chiave magica, trascurerei le probabilità dell'evento legate alla sua età e al suo evidente brutto periodo per gettarmi in ginocchio e gridare alla giustizia divina, come i pontifessi.
Invece me ne rammarico, avrei preferito un bel processo, con concessione delle attenuanti generiche in cambio di piena e ampia confessione.